Trivellazioni: il no del senatore Antonio d’Alì

9 Mag

La Valle del Belice potrebbe essere lo scenario in cui avverrà la ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi, un’ipotesi che ha generato da subito sconcerto negli amministratori del territorio. Si è espresso per il no anche il Senatore Antonio d’Alì, molto attento all’impatto ambientale e sincero sostenitore delle ragioni della Sicilia, isola che fra l’altro ha subìto un terremoto nel 1968 proprio nelle zone di Trapani, Agrigento e Palermo, oggi interessate dagli scavi richiesti da Enel Longanesi developments srl.

Senatore d'Alì congresso SiciliaPer il sindaco di Gibellina, Rosario Fontana, si tratta di una vera e propria provocazione per via del grado di sismicità e di pericolo, mentre al contrario si dovrebbe investire sui beni paesaggistici e le risorse già presenti sul territorio.

Il parere di d’Alì e di altri esponenti politici è arrivato compatto alle istituzioni regionali e statali, di conseguenza sarebbe opportuno votare delle norme per salvaguardare l’ambiente marino ed evitare spiacevoli danni all’economia turistica dell’isola, perché le eventuali trivellazioni comporterebbero di certo delle modifiche al territorio circostante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: