Archivio | aprile, 2012

Il Senatore d’Alì chiede riforma per dare più poteri al Premier

3 Apr

Italia Oggi ha pubblicato la notizia riguardante il documento di riforma istituzionale ed elettorale frutto del lavoro di deputati e senatori di entrambi gli schieramenti: si tratta di una proposta di riforma per rafforzare il ruolo del Presidente del Consiglio e ottenere così governi più stabili e duraturi.

Uno dei firmatari è il Senatore Antonio d’Alì, da lungo tempo sostenitore della necessità di un cambiamento affinché il Paese possa essere governato efficacemente risolvendo i suoi problemi atavici. Nell’articolo del quotidiano, consultabile in pdf, sono spiegati i dettagli della riforma, elaborata assieme agli esperti della Fondazione Astrid: possibilità di revoca dei ministri, sfiducia del premier solo in caso di approvazione a maggioranza assoluta di una mozione di sfiducia costruttiva da parte della camera dei deputati con indicazione di un nuovo capo del governo.

Inoltre è prevista la diminuzione del 20% del numero dei parlamentari e l’introduzione di un sistema elettorale “tedesco” che attribuisce metà dei seggi con collegi uninominali e metà tramite un sistema proporzionale. Tutto ciò comporterebbe una serie di modifiche a livello politico, perciò vedremo nei prossimi giorni quali saranno le reazioni, anche da parte dell’opinione pubblica.

Il Senatore d’Alì continua nel frattempo la sua attività all’interno della Commissione Ambiente ed è stato intervistato dal Tg Parlamento a proposito dei problemi di Venezia e la sua laguna, che deve essere salvaguardata ad ogni costo. La tutela ambientale e l’ecologia non sono tematiche secondarie bensì assolutamente centrali nell’ottica di uno sviluppo del Paese che vuole uscire dalla crisi ed evitare gli sprechi, sia in politica sia nelle risorse.

Italia oggi riforme – gruppo con Senatore d’Alì